Serious Moonlight a Spotorno

In  piazza  della  Vittoria,  sul  lungomare  di  Spotorno,  domenica  28  luglio a  partire  dalle 21,30  in   occasione   della   serata   di   chiusura   della   VII   edizione   di   Scienza   Fantastica,   si   terrà uno  spettacolo   multimediale inedito   incentrato   sul   racconto   della   “vera”   storia   di   Major   Tom,  basato  sulle  musiche di  David Bowie suonate  dal  vivo dalla  band  White  Duke.
Non  si   tratta  di  un  semplice   tributo musicale  al  Sottile  Duca  Bianco,  ma  di  un  evento  culturale
con  musica   suonata   e   cantata   dal   vivo, proiezioni   di  immagini   e   video per   uno   spettacolo   che  ripercorre  quasi  cinquant’anni  di  cultura  musicale  rock.
Lo   spettacolo   consiste  in   un   percorso  musicale   che   tocca  le   tappe   fondamentali   dei   47  anni   di  vita  artistica  di  David  Bowie.  Dal  suo  primo  successo  del  1969  fino  all’ultimo  lavoro  uscito  solo  due  giorni  prima  della  sua  scomparsa  nel  2016.

“NEIL ARMSTRONG non è stato il primo uomo a mettere
piede sulla Luna, sono stato io il primo!”

Queste  le  parole  del  Maggiore  Tom  Newton,  protagonista  di  una  precedente  missione  secretata  dalla  NASA  e  di  una  storia  incredibile  che  ha  influenzato  la  musica  rock  degli  ultimi  cinquant’anni  a  livello  planetario.
THE  RISE  & FALL  OF  MAJOR  TOM
La  storia:
Major  Tom  è  stato  il  primo  alter  ego  di  David  Bowie  e  ha,  in  qualche  modo,  segnato  e  influenzato  tutto   il   suo   percorso   musicale.   Quella   che   verrà   raccontata questa   sera   è   la   storia   di   un  astronauta   che,   nel   1969,   durante   un   volo   spaziale   top   secret,   trovandosi   sul  lato   oscuro   della Luna,  viene  a  contatto  con  un  alieno;  al  suo  ritorno  sulla   terra,   tutto  sarà  diverso  e  in  continua
trasformazione.
Il  suo  problema  è  che  non  può  dire  la  verità  perché  nessuno  gli  crede,  la  sua  missione  è  secretata  ed  è  costretto  a  cambiare  costantemente  identità.  Soprattutto  si  trova  a  farlo  spinto  da  una  sorta  di   impulso   interiore,   come   una   sua   seconda   personalità   che   periodicamente   prende   il  sopravvento  su  di  lui.
È costretto  a  cambiare  identità  e si  trasforma  in  un  messia  del  rock,  con  l’obiettivo  di  raggiungere  fama  e  successo  e  al  contempo  lancia  messaggi  di  una  possibile  fine  del  mondo  ad  opera  degli  alieni.
La  vita  non  è  semplice  per  lui,  ha  spesso  sogni  e  visioni  durante  le  quali  si  confronta  e  lotta  con  la  sua  parte  aliena,  quella  che  ha  solo  il  desiderio  di  vendere  il  mondo…
Dieci  anni  sono  passati  da  quel  viaggio.  La  mente  di  Major  Tom  è  affollata  di  mostri  spaventosi,  il  suo  fisico  è  malandato,  si  è  perso  nei  suoi  eccessi:  alcol,  droga.  E’  arrivato  quasi  ad  uccidersi,  forse  nel  tentativo  di  liberarsi  da  quella  presenza  aliena.  Il  suo  corpo  è  ridotto  il  cenere.
Ma  attraverso  il  cambiamento  e  la  trasformazione  si  rimette in  gioco  ogni  volta  con  una  nuova  identità.
Alla  fine  l’alieno  ha  deciso  di  spiccare  il  suo  ultimo  volo  verso  la  sua stella  nera.  Chiudere  i  conti  e  lasciare  gli  umani  al  loro  destino.  Lui  o  lei,  risorgerà  come  un  nuovo  Lazzaro  in  una  nuova  dimensione,  raccontando  una  nuova  storia.
La  band  che  ha  creato  uno  spettacolo  teatrale  basato  sulle  canzoni  di  David  Bowie,  la  cui  prima  è  stata  messa  in  scena  il  24  aprile  al  teatro  del  Levante  di  Sori,  presenterà  questo racconto  originale  musicato  dal  vivo  con  i  più  rappresentativi  brani  della  carriera  del  Duca  Bianco.
A scrivere  la storia  e ad  interpretare  il  Duca  Bianco  sul  palco  ci  sarà  Bob  Lobrano,  già  voce  dei  Blindosbarra di   Genova   negli   anni   ‘90.   Ad   accompagnarlo   una   band   composta   da   alcuni   tra   i  migliori musicisti  savonesi:  alla  chitarra  Fabrizio  Calzolari,  al  basso  Ennio  Ventura,  alle  tastiere  Fulvio  Bacchiocchi,  ai   cori   Francesca  Gancitano  e  alla   batteria  Umberto  Spitale,  gradito  ospite  spotornese.

White Duke: CHANGES-BOWIE

Lo spettacolo Changes-Bowie è stato finalmente presentato nella sua prima al Teatro del Levante di Sori (Genova) il 24 aprile 2019 con un grande successo di pubblico.

Major Tom durante una passeggiata spaziale attorno alla Luna assiste alla caduta di un Uomo sulla Terra. Quell’uomo è Thomas Jerome Newton, una sorta di messia alieno che si incarna in diversi personaggi: Ziggy Stardust, Halloween Jack, David Bowie…una rockstar che brama fama e successo che lega amicizie con personaggi famosi, che si perde nelle droghe e nei vizi del mondo e che ad un certo punto decide di tornare alla sua stella nera e trascendere risorgendo come Lazzaro in un’altra dimensione… ma questo racconto è reale o è il frutto della mente distorta dall’esperienza spaziale di Major Tom e delle droghe che assume a partire dal suo ritorno dallo spazio per combattere i suoi Scary monsters? O è proprio Major Tom che alla fine incarna tutti questi personaggi sotto la possessione dell’alieno con il quale ha avuto un contatto e che alla fine lo riporterà nello spazio lasciando la sua carcassa scheletrica dentro una tuta spaziale su un pianeta sperduto?

 

Ecco l’introduzione dello spettacolo con il primo brano del repertorio: Space Oddity.

 

Di seguito alcuni scatti dello spettacolo.

White Duke a Scienza Fantastica

Spotorno (SV) ha ospitato la sesta edizione della manifestazione “Scienza Fantastica”, 10 giorni di eventi sul filo tra scienza e fantascienza, mostre, incontri con astronauti e scienziati, scontri tra ghost fighters (le truppe di Guerre Stellari), festeggiamenti per il compleanno di Goldrake e tributi ai grandi personaggi legati allo spazio e alla science-fiction.

Non poteva mancare anche un omaggio musicale agli alter ego spaziali di David Bowie. La serata conclusiva della rassegna ha visto i White Duke di Bob Lobrano esibirsi sul palco per riportare un po’ di quella magia fantastica. Il costume indossato da Bob è stato realizzato appositamente per l’occasione prendendo spunto da alcune rare fotografie di un costume di scena realizzato da Burretti e indossato da Bowie nel periodo di Ziggy Stardust. Ecco alcuni scatti.

Il costume spaziale originale di David Bowie:

Foto live di David Bowie con il costume spaziale:

E queste le foto della riproduzione fedele indossata da Bob durante il concerto:

L’uomo, l’arte e le stelle

I White Duke stanno preparando per il 2018 uno show musicale che ripercorre le tappe delle interpretazioni più rappresentative degli alter ego alieni e spaziali di David Bowie. Da Ziggy Stardust al Major Tom perso nella sua navicella spaziale nel 1969 e ritrovato da altre creature aliene su un altro pianeta nel 2016…

Cosa succederà sul palco?

Mentre i White Duke eseguiranno un set di un’ora e mezza di pezzi selezionati dal repertorio del periodo Ziggy Stardust, con alcuni cambi d’abito e coreografie a tema, su schermo appariranno raffigurazioni estemporanee di arte grafica eseguite dal vivo. Ci saranno incursioni di ballerini e…

 

Genesi of The flash mask

Settembre 2016

Il calco in terracotta del volto di David Bowie è stato realizzato manualmente dal ceramista ritrattista Luca Damonte a partire da alcune foto.

La somiglianza con il soggetto è impressionante. Qui ci sono le prime foto:

Presso lo studio Ernan di Albisola abbiamo ritoccato il volto per renderlo un po’ più giovane, anche perché la prima realizzazione è stata fatta sulla base delle ultime immagini del 2015.

A ottobre è stato fatto un calco in gesso.

Che è servito per fare le prime maschere. Qui ci sono i risultati della prima cottura.

A novembre ecco i risultati delle prime maschere in ceramica prodotte presso lo studio Ernan in numero limitato. La prima serie è la Flah mask che riporta la saetta di Alladin Sane.

Queste maschere sono disponibili per l’acquisto presso lo studio Ernan di Albisola Superiore (SV) in corso Mazzini 77 (di fronte all’uscita dell’autostrada). Presto saranno disponibili anche presso il nostro sito di e-commerce.

LO SPETTACOLO

Spettacolo teatrale su David Bowie

Il fil Rouge dello spettacolo è la trasformazione.

Major Tom durante una passeggiata spaziale attorno alla Luna assiste alla caduta di un Uomo sulla Terra. Quell’uomo è Jerome Newton una sorta di messia alieno che si incarna in diversi personaggi: Ziggy Stardust, Halloween Jack, David Bowie…una rockstar che brama fama e successo che lega amicizie con personaggi famosi, che si perde nelle droghe e nei vizi del mondo e che ad un certo punto decide di tornare alla sua stella nera e trascendere risorgendo come Lazzaro in un’altra dimensione… ma questo racconto è reale o è il frutto della mente distorta dall’esperienza spaziale di Major Tom e delle droghe che assume a partire dal suo ritorno dallo spazio per combattere i suoi Scary monsters? O è proprio Major Tom che alla fine incarna tutti questi personaggi sotto la possessione dell’alieno con il quale ha avuto un contatto e che alla fine lo riporterà nello spazio lasciando la sua carcassa scheletrica dentro una tuta spaziale su un pianeta sperduto?

Questo è il racconto per immagini, musica e azioni che i White Duke utilizzano per celebrare il genio di Davis Bowie.

Testi e sceneggiatura Bob Lobrano.

Lo spettacolo consiste in un percorso musicale che tocca le tappe fondamentali di una vita artistica durata ben 47 anni, di uno dei più importanti ed eclettici artisti rock di sempre. Dal suo primo successo del 1969 fino all’ultimo lavoro uscito solo due giorni prima della sua scomparsa nel 2016.

 

Gli attori:

  • La band “White Duke
  • Uno o più artisti che faranno opere estemporanee di grafica sul palco durante l’esibizione dei brani dal vivo
  • Una narrazione e immagini proiettate
  • Il pubblico che potrà vestire i panni degli alter ego di David Bowie

Vuoi partecipare a questo progetto? Vuoi portarlo anche nella tua città? 

Scrivici a: whitedukeshow@gmail.com